Porte in legno massello

Tutti abbiamo sentito parlare del legno “massello”, e questa parola ci restituisce il concetto di un legno pregiato, robusto. Ma che cosa è il “massello”? E perché è così ricercato, preferito?

Massello non è certo il tipo di albero da cui il legno che abbiamo davanti è stato tagliato: la parola è la forma diminutiva di “massa”, per cui il legno massello altro non è che legno “massiccio”. Andando ad analizzare – seppur brevemente – le caratteristiche del legno massello ci sarà chiaro perché è il tipo di legno che si preferisce per mobili, arredi, e soprattutto per le porte, “strumenti” che delimitano uno spazio vitale specifico all’interno del luogo in cui passiamo gran parte della nostra vita, che si tratti di una casa o di un ufficio.

Per porta per interni in legno massello, nel dire comune, si intendono quindi quelle porte il cui materiale ha subito pochissime, leggere modifiche rispetto alla forma “originale” (il tronco dell’albero). Per esempio, questo legno è stato semplicemente segato, stagionato, essiccato e piallato. Nessuna alterazione a livello strutturale, quindi, preservando così le caratteristiche tipiche del legno: è elastico, è resistente, ha una lunghissima durata ed è un ottimo isolante.

Sebbene queste caratteristiche abbiano la controindicazione di rendere il legno facilmente deformabile, è proprio questa la proprietà che rende il materiale perfetto per l’impiego domestico: trovata la sua giusta forma, è sufficiente studiarne i coefficienti di deformabilità per prevenire ulteriori sviluppi. Insomma, basta fissare il pezzo all’interno di una struttura rigida e non ci saranno sorprese.

Ancora, il legno è apprezzato per la sua igroscopicità, ovvero per la sua reazione all’umidità, che assorbe e cede in un ciclo continuo. Considerando che questo scambio avviene con maggiore enfasi al di sopra del 30% di saturazione, gli esperti – falegnami o costruttori edili – sapranno ben regolare le “tinture” impermeabilizzanti, così da consentire il miglior funzionamento del legno senza farlo mai gonfiare o essiccare eccessivamente.

Non sarà una caratteristica tecnica, ma certo non si può tacere sulle doti estetiche del legno: come tutti i materiali naturali, vivi, pregiati, esso appare elegante, restituisce calore ad ogni ambiente di cui ne restituisce un’immagine ben precisa.

Per dirla in breve, il legno “massello” è uno dei biglietti da visita che presentiamo, senza accorgercene, al mondo che ci circonda.